Storia (Originale) > 01

Genere: Super-Heroes

THUNDERBOLTS

The Parent Trap


Pagine: 22

Pencils
Patrick Zircher
Inks
Al Vey
Colors
Lettering




Sinossi:

Liceo di Burton Canyon: come sempre ogni mattina, Charlie Burlingame, alias Charlie Cole, alias Carbone l'Uomo Infuocato, alias Soggetto 73-E dell'Esercito Imperiale, deve interpretare la sua parte: fingere di essere una persona come tante altre, non far sì che una bomba a tempo quale lui è esploda. Ha avuto così tanti alias nella sua breve vita che ormai non sa più chi sia davvero. Anche perchè recentemente qualcosa dentro di lui è cambiato, è divenuto più violento, più chiuso in sé stesso. Che sia iniziato tutto quando Hallie è stata uccisa? O quando i Thunderbolts si sono sciolti? No, la risposta è che questa rabbia era dentro di lui fin dal principio e ultimamente ha trovato troppo spesso sfogo: ora dunque deve contenerla il più possibile, anche se davanti ai commenti sprezzanti dei bulli della scuola è una impresa difficile. Per non pensarci la sua mente ritorna a quanto accaduto stamattina presto: sotto la supervisione di un agente SHIELD di nome Radek, Hallie stava effettuando alcuni esercizi di riabilitazione fisica per riconquistare la mobilità perduta quando aveva perso l'equilibrio ed era caduta. Charlie aveva provato a soccorrerla, ma era stato bloccato da Radek, la ragazza doveva farcela con le sue sole forze. Allora Hallie, per rialzarsi, si era trasformata in Jolt, dal momento che nella sua forma energetica non è affetta da alcun problema fisico. Ma l'agente aveva subito smorzato il suo entusiasmo: il suo continuo trascurare le sue condizioni fisiche potrebbe portare il suo corpo in un futuro non lontano ad essere affetto da atrofia. Dunque Charlie le aveva consegnato il bastone grazie al quale si sorregge e Hallie si era allontanata. Il flusso di ricordi del ragazzo si interrompe quando ode dietro di sé i rumori di una rissa: tre ragazzi contro uno, colpevole di non aver passato loro i compiti di oggi. Gli altri studenti non osano avvicinarsi, ma Charlie non è come loro: la sua pelle crepita, si irrobustisce e diventa Carbone. Non appena i tre bulli lo vedono, fuggono subito spaventati: Charlie si sente più sé stesso in questa forma, lo rende più orgoglioso di ciò che è e gli consente, con la scusa di raddrizzare i torti, di sfogare la propria rabbia repressa. Da lontano, intanto, qualcuno ha osservato il tutto con sguardo compiaciuto. Monte Charteris: Capitan America osserva con fare quasi distaccato gli esercizi di riabilitazione fisica di Hallie, poi inizia ad ispezionare la base: poco distante da lì Sharon Carter chiede a G.W. Bridge se siano riusciti ad identificare e rintracciare la misteriosa sigla HS-1, trovata nei database dei computer, potrebbe essere qualcosa di importante considerato che un tempo questa base era usata dal gruppo criminale Fattore Tre. Che sia un mutante dalle immense capacità? Che quella sigla voglia dire Homo Superior 1? Magneto? Troppe domande, a cui anche qualcun altro vuole dare una risposta: Fixer. Dal suo rifugio segreto Orco osserva il tutto preoccupato: non devono trovarlo, soprattutto non devono trovare HS-1. La vita di Orco è stata dominata dalla segretezza e dall'isolamento e volta unicamente a proteggere il mutante che si trova nella Camera di Ibernazione 3. Un mutante a cui è stata negata, per colpa dell'arroganza ed indifferenza di alcune persone, una vita che avrebbe potuto offrire grandi cose al mondo. No, non deve essere scoperto, a qualsiasi costo. Caffetteria Wide Awake: Un luogo che significa molto per Charlie Burlingame, dal momento che è qui che Hallie è stata uccisa davanti ai suoi occhi. Ora è insieme a due suoi amici, a conoscenza della sua identità segreta, che lo rimproverano per il suo comportamento avventato di oggi, qualcuno avrebbe potuto riconoscerlo. Inoltre il suo atteggiamento intimidatorio, il modo con cui ha allontanato i tre bulli è stato forse eccessivo. Però, pensa Charlie, chi avrebbe potuto comunque fermarlo? Quella è feccia, che si merita una adeguata punizione, a chi importa di loro? Chi avrebbe potuto fermarlo? Una persona sola forse, che appare in quel momento di fronte a lui. Una persona che il ragazzo conosce molto bene: Calvin Burlingame, suo padre! Luna: Con estrema semplicità Graviton riconfigura a suo piacimento il Mare Insularium, miglia e miglia di roccia con annesse placche tettoniche sotterranee. E senza sudare. Tuttavia Karla non è ancora soddisfatta: può smuovere le montagne, certo, ma è in grado di mostrare la stessa sicurezza con un semplice sasso? È l'intero obiettivo che conta, anche nei suoi minimi aspetti. Frank Hall la ringrazia ed afferma che la sorprenderà anche in questo caso. Prigione di Seagate: È l'ora d'aria: Clint Barton percorre il cortile del penitenziario sotto gli sguardi di numerosi criminali quali ad esempio Lapide, Tenpin e Toad. Solo che stavolta non ci pensano nemmeno ad assalirlo, non da quando l'ex Vendicatore beneficia di una insolita protezione, quella di Mentallo, che non manca in ogni momento di ricordare all'arciere il favore che gli ha promesso: farlo evadere da Seagate. Burton Canyon: Charlie chiede a suo padre come mai si trovi qui. Lui risponde che, dopo gli incidenti provocati da Atlas, si era preoccupato per suo figlio e per questo ha deciso di fargli visita. Certo, è anche una buona occasione per accertarsi se l'Impero Segreto guidato da William Taurey abbia ottenuto un ottimo risultato: Charlie è il Soggetto 73-E. E come Elemento, 73 come il numero della Tavola degli Elementi cui fa riferimento il suo alias. Oltre a lui vi sono stati altri 102 Soggetti, il novanta per cento dei quali è morto in seguito agli esperimenti dell'Impero. Ma il restante dieci era più che sufficiente per gli scopi dell'organizzazione. Calvin fa salire suo figlio sulla sua macchina, per fare un giro nei dintorni. Dopo qualche minuto si ferma nei pressi di un impianto chimico specializzato in criogenia: lì dentro vi è un composto chimico di cui l'Impero Segreto ha assoluto bisogno. A quanto pare Calvin non è venuto solo a vedere come sta suo figlio. Charlie risponde seccamente che non seguirà più gli ordini dell'organizzazione: suo padre si aspettava questa risposta e, premendo un tasto su un cellulare, chiama a sé le Truppe Imperiali: uomini rivestiti di una resistente armatura ed armati con cannoni sonici, lame laser e in volo su una piattaforma antigravitazionale. Iniziano dunque a sparare contro Charlie, che nel frattempo è già diventato Carbone. La forza del ragazzo è stupefacente e, dopo pochi secondi, la piattaforma vola contro l'impianto chimico. Proprio il diversivo che Calvin Burlingame stava aspettando. La notizia del conflitto tra Carbone e le Truppe Imperiali giunge immediatamente a Burton Canyon, interrompendo il divertimento di Fixer: un vero peccato dal momento che aveva già scovato alcuni dati criptati, riguardanti calcoli ed appunti per aprire una portale interstellare. Forse il luogo dove si è rifugiato Orco? Cap interrompe la sua meditazione e, poco dopo, i Redeemers si recano in soccorso del loro componente. Carbone si sbarazza ben presto dei soldati dell'Impero: per lui sono meno di niente. Intanto suo padre sta approfittando della confusione generata da suo figlio, e dalla conseguente fuga del personale dell'impianto chimico, per downlodare i files sul componente criogenico sperimentale voluto dall'organizzazione a cui è leale. Solo che ad un certo punto l'irruenza di Carbone fa sì che la piattaforma su cui si trova vada in mille pezzi e Calvin Burlingame si aggrappi disperatamente ad una trave per non cadere in una vasca piena di gas criogenico. Implora allora a suo figlio di aiutarlo, ma come il ragazzo tenta di avvicinarsi viene avvolto dal freon che ghiaccia il suo braccio destro, provocandogli grande dolore. Certo, potrebbe rischiare di perdere il suo braccio per salvare suo padre, poichè i suoi poteri rigeneranti lo ripristinerebbero: ma è davvero ciò che vuole? Deve davvero preoccuparsi di un uomo a cui importa solo di sé stesso? Che ha lasciato che sua moglie, la madre di Charlie, pagasse per i suoi crimini senza ribellarsi? Che ha permesso che suo figlio divenisse la cavia di un esperimento genetico voluto da un folle? A ben vedere la sua scelta è molto semplice. Dunque, pochi secondi dopo, Calvin Burlingame precipita nella vasca senza che suo figlio non tenti nemmeno di salvarlo: ma è felice, perchè Charlie è divenuto come lui, è divenuto simile alla persona che più odia al mondo. Poco dopo giungono sul posto i Redeemers. Cap chiede un rapporto a Carbone e lui non esita: l'Impero Segreto ha tentato di rubare un componente sperimentale dall'edificio, ma lui glielo ha impedito. Uno dei membri dell'organizzazione è rimasto però intrappolato: ha provato a salvarlo, ma non c’è riuscito. Non una grande perdita, però. Intanto, dal fondo della vasca, spunta una mano avvolta da freon.

Fabio Volino




Starring

Nel cast

Oggetti/Items