Storia (Originale) > 01

  • Silver Surfer
  • Smasher [4]
  • Captain Marvel
  • Fang [2]
  • Zen-Pram
  • Zarek
  • Yon-Rogg
  • Una
  • Supreme Intelligence
  • Deathbird

Untold Legend Of Captain Marvel (1997) #001 - Storia 01

Genere: Super-Heroes
Captain Marvel

Soldier


Pagine: 32

Pencils
Scott Kolins
Inks
John Lowe
Colors
Lettering




Sinossi:

Pianeta Kree Tarsis, al margine esterno della Grande Nube di Magellano. Tanto tempo fa: Benvenuti al Giorno del Giudizio. Guidato da Silver Surfer, il Divoratore di Mondi Galactus ha scelto questo pianeta per saziare la sua impellente fame ed in questo momento sta costruendo il Convertitore Elementale che gli permetterà di consumare le energie di questo mondo e distruggerlo. L'esercito Kree prova invano a bloccare questo suo intento e, come se non bastasse, deve anche guardarsi da Silver Surfer e distrarre la sua attenzione. Intanto, un piccolo gruppo di soldati guidato dal capitano Mar-Vell sta cercando di portare una preziosa matrice di intelligenza a bordo di una nave da trasporto e da lì dirigersi al loro quartier generale. Il gruppo di soldati giunge infine alla sua destinazione ed entra nel mezzo. Poco dopo i motori si attivano e la nave si libra in volo, mentre l'intero pianeta viene scosso da fortissimi tremori: uno dei soldati, però, il tenente Ran-Deff, non è riuscito ad allacciarsi le cinture di sicurezza e così, in seguito ad un impatto con un'altra nave in fuga, un portello si apre e lo sfortunato soldato inizia a precipitare al suolo insieme alla matrice. Mar-Vell allora, con sprezzo del pericolo, si lancia al salvataggio di Ran-Deff e, pur avendo la possibilità di recuperare la matrice, decide di lasciarla andare per poter abbrancare il suo sottoposto e portarlo in salvo. Una volta tornati i due a bordo, la nave oltrepassa in breve tempo la ionosfera del pianeta, mentre sotto di loro si assiste alla fine di un mondo: Tarsis è caduta, esplosa in un lampo accecante. Kree-Lar, comando regionale: Mar-Vell subisce una dura ramanzina da parte del suo superiore, il Colonnello Hez-Tarr: per salvare la vita di un elemento totalmente sacrificabile, ha permesso che la matrice di intelligenza andasse distrutta e assieme ad essa importanti dati di telemetria che avrebbero permesso alla Suprema Intelligenza di sviluppare un adeguato sistema di difesa contro Galactus. Hez-Tarr non riesce a capire Mar-Vell: è un soldato formidabile, ha un curriculum come nessun altro, è stato più volte decorato al valor militare... eppure ogni tanto incappa in incidenti del genere, in  a suo avviso madornali errori di giudizio. Se dipendesse dal Colonnello, Mar-Vell sarebbe già stato espulso da tempo dall'esercito, ma qualcuno ai piani alti a quanto pare la pensa diversamente. Così gli riferisce di nuovi ordini provenienti dal Comando Centrale: deve recarsi subito a bordo dell'Incrociatore Imperiale Pama, una delle più formidabili astronavi dell'Impero, con ben 103 membri come equipaggio. Lì riceverà l'incarico speciale di guidare la forza d'elite di Zen-Pram. Così, poco tempo dopo, Mar-Vell giunge a destinazione e fa subito la conoscenza del secondo in comando dell'Incrociatore: il Colonnello Yon-Rogg, ansioso di stringere la mano ad un eroe del popolo. Dopo aver riferito a Mar-Vell che tra poche ore ci sarà un briefing dove farà la conoscenza del Comandante del Pama, Yon-Rogg presenta all'eroe il medico di bordo, la dottoressa Una. Costei si propone di guidare Mar-Vell ai suoi alloggi e, non avendo Yon-Rogg nulla in contrario, i due si incamminano. Durante il tragitto, Una porge i suoi complimenti a Mar-Vell, di cui ha letto e ammirato le imprese, soprattutto per il fatto che da più valore alla vita umana che agli obiettivi militari, cosa che nessun altro soldato kree fa. Poi Mar-Vell le chiede come mai abbia deciso di fare il medico. Una risponde che ogni individuo combatte per ciò che ritiene importante e ciò per cui la donna ritiene valga la pena combattere è la vita: e poco importa se l'Alto Comando considera la pratica medica qualcosa di non essenziale, a cui si rivolgono solo le persone troppo deboli per la battaglia. Una affronta ogni giorno malattie che reclamano a sé ogni anno le vite di svariati soldati e questa per lei è la più difficile delle battaglie. Poco dopo la donna giunge davanti al suo alloggio ed indica a Mar-Vell il suo, poco più avanti, spiegandogli anche dove si terrà il briefing. Il portello della stanza privata di Una si apre ed il capitano nota con sua enorme sorpresa che all'interno vi è un piccolo tempio dedicato alla religione Cotati, di cui la dottoressa segue i precetti. L'Alto Comando ha giudicato questa religione fuorilegge e ritiene il praticarla e professarla un atto di sedizione. Ma allo stesso tempo l'Alto Comando è consapevole del valore di Una e tollera questa sua credenza, che comunque non esce al di fuori della sua sfera privata. Detto questo, la dottoressa saluta Mar-Vell, che si reca nei suoi alloggi. Ponte dodici, Stanza della Guerra, 07.30: Dopo aver stabilito un collegamento olografico con la Suprema Intelligenza ed il Primo Ministro Zarek, il briefing ha inizio sotto la supervisione di Zen-Pram, comandante del Pama. Ad esso partecipano i membri più importanti dell'equipaggio dell'astronave, tra cui anche Yon-Rogg, Mar-Vell e Una. Zarek riferisce loro che la missione che stanno per intraprendere è così importante per l'Impero che ognuno dei membri dell'equipaggio è stato scelto personalmente da lui e dalla Suprema Intelligenza tra i più valorosi guerrieri kree. Poi di fianco al Primo Ministro compare un altro ologramma, raffigurante uno dei più valorosi e decorati ufficiali dell'Impero, il Grande Ammiraglio Devros: due cicli fa, mentre era impegnato in una missione speciale nel settore Absolom, una forza di spedizione da lui stesso guidata ha interrotto ogni contatto con Kree-Lar. L'ultima comunicazione è giunta dalla nave ammiraglia ed era una disperata richiesta di aiuto. L'Ammiraglio Devros è depositario di molte e sensibili informazioni quali ad esempio gli spiegamenti militari, i movimenti delle truppe ed i perimetri difensivi dell'esercito kree. Informazioni che, se rivelate, sarebbero capaci di vanificare ogni futuro sforzo bellico dell'Impero. Prende allora la parola la Suprema Intelligenza: ai nemici del popolo kree non deve essere permesso di trarre profitto dalle conoscenze di Devros, è dunque imperativo scoprire la sua locazione e la sua condizione, poi dare vita ad una operazione di soccorso che ritrovi Devros e, eventualmente, lo uccida. Per ridurre al minimo le possibilità che delle forze ostili all'Impero scoprano la natura e gli scopi di questa operazione di ricerca, solo il Pama ed il suo equipaggio saranno impegnati in questa missione. E dopo aver augurato ai componenti della nave buon fortuna, Zarek e la Suprema Intelligenza interrompono il collegamento. Zen-Pram allora si mette a disposizione dei suoi uomini per eventuali domande. Mar-Vell gli fa notare che il settore Absolom è classificato sulle mappe stellari come zona rischio di livello cinque, nemmeno il sistema stellare skrull arriva a ciò. Zen-Pram conferma il tutto anche se non spiega il motivo di tale unica ed insolita classificazione: è comunque per questo motivo che, durante tutto il viaggio, il Pama terrà un rigoroso silenzio radio e rimarrà occultata. Yon-Rogg è entusiasta di questa missione: Devros è una figura celebre tra i militari, all'Accademia è stato definito il generale modello, non vede l'ora di incontrarlo. Zen-Pram, però, smorza il suo entusiasmo: Devros è solo un fanatico ed un razzista, è stato al suo fianco in passato nel corso di una campagna militare e, come tutti i pelle-blu, non si tratteneva dal manifestare un profondo disgusto per i pelle-rosa, a cui affidava tutti i compiti più faticosi e pericolosi. Spera proprio di ritrovarlo morto, è il destino che si merita. Poi informa che la nave inizierà a dirigersi verso il settore Absolom alle ore 09.00. Nei giorni successivi, il viaggio procede senza particolari scossoni e l'equipaggio ne approfitta per rilassarsi od allenarsi in vista delle future difficoltà, il tutto sotto l'occhio vigile di Yon-Rogg. Il quale pare non gradire affatto il clima di complicità che si è venuto a creare tra Mar-Vell ed Una, che stanno praticamente sempre insieme. Un giorno, infine, risuona l'allarme che annuncia la vicinanza di altre navi stellari. Sono quattro per la precisione, ma non sembrano aver rilevato la presenza del Pama, ancora in modalità di occultamento. Una rapida analisi rivela che tre di esse sono navi da guerra skrull, mentre l'ultima è un esploratore Shi'Ar: ed hanno ingaggiato un violento conflitto a fuoco qui in mezzo al nulla, per motivi ignoti. Pur essendosi difeso valorosamente, il vascello Shi'Ar sta per essere abbordato e conquistato dagli Skrull. Mar-Vell richiede a Zen-Pram l'autorizzazione di prendere con sé un'unità ed andare ad affrontare gli Skrull: di fronte all'incertezza del suo comandante, l'eroe di guerra afferma che l'Impero kree ha importanti relazioni commerciali con gli Shi'Ar ed inoltre è in guerra con gli Skrull. Non è forse loro dovere distruggere i nemici dell'Impero? Zen-Pram allora capitola e dà il suo assenso. Mar-Vell ed un manipolo di altri soldati escono dunque dalla nave occultata, volando grazie a dei retrorazzi posizionati sui loro stivali, e si dirigono verso il luogo del conflitto. Sopra di loro notano subito la presenza di Starbolt, uno dei componenti della Guardia Imperiale Shi'Ar, le cui raffiche infuocate stanno mettendo in seria difficoltà i guerrieri Skrull, che però sono riusciti ad aprire una breccia nel rivestimento della nave Shi'Ar, da cui sono penetrati per assaltare e conquistare il mezzo. Mar-Vell intende utilizzare la stessa breccia per sorprendere alle spalle gli alieni dalla pelle verde e debellare i loro attacchi. Mentre si avvicina, però, uno skrull lo nota e lo sorprende alle spalle, colpendolo con un pugno alla testa: tenta poi di strangolarlo, ma Mar-Vell afferra la sua arma energetica e spara una raffica contro il suo nemico, uccidendolo. Poi insieme alla sua squadra entra nella nave Shi'Ar, dove più infuria il conflitto. A difendere le sorti del mezzo vi sono altri tre componenti della Guardia Imperiale: l'agile e selvaggio Fang, la telepatica Oracolo ed il potente Smasher. Con l'arrivo dei Kree la situazione si mette decisamente male per gli Skrull, i quali decidono dunque di utilizzare la loro più formidabile arma, un immenso cannone energetico. La prima raffica colpisce numerosi soldati e, per evitare il colpo letale, Fang e Mar-Vell si nascondono dietro una parete. Il componente della Guardia Imperiale si dispera: gli Skrull non devono raggiungere il ponte di comando, non devono oltrepassare il portale spaziale, altrimenti la vita della reggente sarà in pericolo. Mar-Vell allora si lancia a tutta velocità contro il cannone e, dopo un tremendo impatto col suo corpo, riesce a distruggerlo: lo sforzo, però, l'ha prostrato e ferito e si ritrova preso di mira dal leader degli Skrull. Ma prima che costui possa sparare all'eroe kree qualcuno lo trafigge alla schiena con un affilato puntale, perforandogli il petto ed uccidendolo. Mar-Vell con fatica rialza il volto per capire chi sia il suo salvatore e si ritrova davanti alla sorella dell'imperatrice Lilandra, la principessa Deathbird. Il suo volto è l'ultima cosa che vede prima di perdere i sensi.

Fabio Volino


Starring

Guest-Starring

Nel cast

Oggetti/Items