Introduzione

La carrellata che seguirà è frutto di un lavoro di alcuni anni, che ho recentemente sviluppato attraverso una ricerca su innumerevoli siti nelle più varie e strane lingue del mondo (quanto mi sono divertito a cercare di capire, utilizzando Google Translator, le pagine web scritte in lingue assolutamente incomprensibili!), e attraverso il contatto con una serie di collezionisti e appassionati della Marvel che vivono nelle diverse nazioni.
Si è trattato di una ricerca non facile per diversi motivi. Alcune nazioni, che hanno una ampia e duratura presenza di fumetti Marvel nella loro storia, hanno spesso consolidato un fandom molto evoluto con la creazione di siti e cronologie approfonditi e esaustivi. Ma in questi casi a volte le difficoltà linguistiche hanno rappresentato un ostacolo.
Ma le maggiori difficoltà si sono presentate per quelle nazioni dove la pubblicazione di fumetti Marvel è stata sporadica e limitata, dove spesso non è stato possibile trovare dei siti adeguati. Qui la ricerca è stata molto più difficoltosa e “fortunosa” e non sempre ha dato esito positivo. A volte alcune edizioni sono state talmente fugaci nella loro apparizione che non è più possibile recuperarne riferimenti precisi, ma ci si deve affidare a “voci” e accenni di cui sono venuto a conoscenza in vario modo (vecchi articoli di giornale che all’epoca annunciavano l’iniziativa editoriale, singoli albi venduti sui siti di commercio elettronico e di aste online, ricordi di qualche vecchio lettore o proprietario di librerie, eccetera).

Io ho cercato comunque di raccogliere le informazioni più complete e ampie possibili, in modo da ricostruire la storia editoriale dei fumetti Marvel nei vari paesi. Ovviamente non posso dare garanzie di completezza e chiunque abbia notizie o informazioni utili ad integrare quanto ho scritto non deve fare altro che comunicarmelo attraverso il forum di Blue-Area (muchas gracias!)!), o tramite l’indirizzo e-mail indicato nella pagina dei contatti. Proprio per questo prevedo che ci potranno essere futuri aggiornamenti e correzioni a quanto più avanti scriverò. Oltretutto la mia analisi si ferma al 2014 e ovviamente non si potranno escludere future pubblicazioni ed edizioni dei fumetti Marvel.

Ho suddiviso il mio lavoro in 14 “capitoli” che vogliono rappresentare un tentativo di suddividere il campo di analisi in diverse aree geografiche che possano condividere delle caratteristiche socio-culturali, storiche, linguistiche, politiche, geografiche ed editoriali. Questo fatto mi è parso utile per meglio comprendere anche la storia della diffusione dei fumetti Marvel nel mondo. Inoltre, come si vedrà, spesso queste zone hanno avuto molti punti di interconnessione editoriale.

Ho corredato i vari articoli con numerosissime immagini di fumetti nelle edizioni estere più variegate. Questo in parte renderà molto colorate le pagine a seguire e sarà senz’altro di gradimento per tutti voi che leggete. Inoltre permetterà di cogliere alcuni aspetti legati al trattamento editoriale che gli albi originali hanno ricevuto nei diversi paesi. Molte di queste immagini provengono da fumetti che ho nella mia collezione privata (i contatti e le ricerche di questi mesi mi hanno permesso anche di inserire nella mia collezione molte copie di questi albi in edizioni estere), mentre altre le ho prese dai vari siti che ho potuto visitare.

Ma dopo queste precisazioni introduttive, iniziamo ad addentrarci nel merito del mio discorso. Partiamo con una “visione d’insieme” della diffusione dei fumetti Marvel nel mondo.

In questa immagine ho voluto rappresentare la diffusione nel mondo delle edizioni a fumetti della Marvel Comics utilizzando una colorazione diversificata per ciascuna nazione del mondo. Alle diverse colorazioni ho attribuito una differente entità della presenza dei fumetti Marvel, con una specie di "gradazione" della quantità di questa presenza nei singoli paesi. La mappa va letta seguendo queste indicazioni cromatiche:

Nei rimanenti paesi, non mi risulta siano mai stati pubblicati nè distribuiti i fumetti Marvel.

Già da questa valutazione complessiva si evince chiaramente che i fumetti Marvel hanno invaso gran parte del globo. Ben poche sono le zone del pianeta che non hanno mai visto la presenza di fumetti dei nostri amati personaggi, e queste si limitano praticamente a paesi con chiusure culturali legate a ragioni ideologiche e politiche, oppure a paesi ad elevata analfabetizzazione e povertà quali quelli africani. Mi piace sottolineare come l'Italia sia quasi sempre stata in prima fila per quanto riguarda la presenza dei personaggi Marvel, rappresentando forse il paese in cui da sempre essi si sono maggiormente sviluppati e consolidati, al di fuori degli Stati Uniti d'America.

La passione per le edizioni estere dei fumetti Marvel non è qualcosa di anomalo all'interno del fandom. Molti collezionisti nostrani amano possedere qualche edizione "esotica" dei loro fumetti preferiti, che spesso si procurano quando viaggiano all'estero o si fanno portare da amici viaggiatori, e talvolta si può vedere qualche albo in edizione estera anche sui banchi dei commercianti di fumetti alle fiere di settore. Ma nel mondo ci sono dei veri e propri appassionati di questo aspetto del collezionismo. Il sito principe che raccoglie alcuni tra i più attivi collezionisti dediti a questo tipo di raccolte è Foreign Comic Collector. All'interno di questo sito si possono osservare interessantissime immagini di albi a fumetti provenienti da tutto il mondo e leggere anche alcune webzine e articoli prodotti dallo staff del sito specificamente dedicati ai vari aspetti di questa forma di collezionismo.

Concludo questo capitolo introduttivo con una carrellata di immagini che vuole in un certo qual modo rappresentare visivamente il senso del mio discorso. Durante le mie ricerche ho conosciuto un collezionista australiano (in realtà olandese, ma che si è trasferito in Australia da anni...) che colleziona proprio edizioni estere di particolari albi della Marvel. Tra le altre cose mi ha ceduto una serie di albi che riproducono la copertina di Amazing Spider-Man n. 130. Proprio per questo evento casuale ho deciso di provare anche io a collezionare le diverse edizioni al mondo di questo fumetto. Ecco le immagini di alcune di queste edizioni:

Concludo questa introduzione con alcune considerazioni. Per quanto riguarda le immagini a corredo degli articoli, faccio notare che in seguito vedrete una netta prevalenza di testate e albi dedicati all'Uomo Ragno. Questo fatto è dovuto a due fattori: il primo è che questo è il mio personaggio preferito e quindi mi sono sempre dedicato in maniera specifica al reperimento di albi a lui dedicati e conseguentemente di questi ho il maggior numero di copie ed esempi. Ma non è affatto da sottovalutare anche il fatto che nelle mie ricerche è risultato palesemente evidente che Spider-Man è sempre stato il personaggio Marvel di maggior spicco praticamente in tutti i paesi del mondo e quasi sempre in tutte le epoche. Da qui ne deriva che anche la maggior parte delle edizioni estere dei fumetti Marvel ha avuto questo personaggio come portabandiera.

Per il nostro discorso mi pare interessante anche segnalare un vecchio articolo di Mark Gruenwald del Febbraio 1990 che ci fa capire un poco come la Marvel stessa ha gestito le concessioni all'estero dei diritti di pubblicazione dei suoi fumetti.