Storia (Originale) > 01

Quasar (1989) #052 Storia 01

Genere: Super-Heroes

Quasar

Sacred Geometries


Pagine: 22

Pencils
John Heebink
Colors
Lettering




Sinossi:

L'essere uscito dal portale pronuncia alcune parole nella sua lingua, ma esse sono incomprensibili per Quasar, che punta nuovamente contro di lui il Proiettore Ennesimo, nella speranza di rispedirlo dalla dimensione da cui è venuto. Ma l'essere lancia da un suo braccio una strana raffica, la quale polverizza l'arma. Allora Wendell esorta Kayla a fuggire, mentre contemporaneamente avvolge l'essere in una bolla quantica: si dirige poi verso un ascensore, per portare fuori dall'edificio quest'ospite indesiderato in modo che eviti di causare altri danni. Tuttavia la creatura si libera immediatamente dalla sua prigione quantica e fa fuoco contro Quasar, mandandolo al tappeto. Ora è libera di fare ciò che vuole. Virginia: Il Dr. Spectrum e la Trottola dello Squadrone Supremo hanno appena completato la loro missione esterna, consistente nel rintracciare e catturare la scienziata criminale di nome Ion, e si dirigono così verso il... Progetto Pegaso: La creatura dal corpo color verde avanza senza problemi all'interno dell'istituto, invano bloccata da Blue Shield, Hyperion e dagli addetti alla sicurezza: improvvisamente l'essere nega la gravità attorno a loro, i quali di conseguenza iniziano a librarsi in aria. Intanto Skylark ritrova Quasar, rimanendo sconvolta: metà della faccia dell'eroe è stata tramutata in cristallo rosa, lo stesso che caratterizzava Angler. Lo trasporta perciò subito in infermeria: durante il tragitto un debilitato Wendell contatta Epoch, per chiederle informazioni sulla misteriosa creatura. Tre piani più sotto: Kayla si aggira per i corridoi di quest'edificio, fin quando decide di mettersi a volare. Ancora non riesce a credere a quanto le è accaduto: ha nuovamente il potere dello Starbrand, grazie al quale è riuscita a difendersi da Angler, ma come è possibile ciò? Attira poi l'attenzione di un tecnico, chiedendogli dove si trovi la creatura. L'uomo risponde che è appena scattato un allarme al Livello Uno dell'istituto e così Kayla vi si dirige subito. Livello Uno: La creatura è riuscita ad uscire dal Progetto e, usando l'arma con cui aveva ferito Quasar, crea attorno a sé una sorta di dodecaedro che lentamente inizia ad espandersi. Ma in quel momento giunge sul posto Trottola, che gli ruba il congegno e tenta di allontanarsi: scopre tuttavia che all'interno del dodecaedro vi è totale assenza di gravità e dunque perde immediatamente la presa sul terreno. Lancia allora l'arma al Dr. Spectrum, che l'afferra grazie ad un costrutto energetico creato dal suo guanto. Intanto, all'interno dell'istituto, Skylark e Quasar, incurante della sua attuale condizione, riportano a terra Blue Shield ed i militari librati in aria dalla creatura. Il Dr. Spectrum prova invano a comprendere il funzionamento dell'arma, mentre il dodecaedro continua ad ampliarsi e con esso la quantità di terreno in cui la gravità viene negata. Alla fine la creatura riesce a colpire il componente dello Squadrone Supremo, ma prima che possa riprendere il suo congegno attorno ad esso si crea una sfera con aculei quantica. A crearla è stato ovviamente Quasar, il quale poco dopo riceve una comunicazione da Epoch, che ha appreso l'identità del nemico. Si chiama Geometra, è un essere antico quasi come il tempo stesso ed è l'ultimo rappresentante di una razza estinta da secoli: è stata la prima entità senziente a creare un'equazione matematica che descrivesse compiutamente il funzionamento degli universi, dagli atomi alle galassie. L'equazione era così perfetta ed elegante nella sua chiarezza che chiunque la ritenne attendibile e ciò fece conseguire al Geometra uno status primario all'interno della sua razza. Fin quando uno scienziato suo collega concepì una osservazione di fisica che non poteva essere risolta dall'equazione: convinto del fatto che l'universo fisico l'avesse tradito, il Geometra abbandonò allora la sua gente per trovare un universo a lui più matematicamente piacevole. Wendell chiede poi ad Epoch di tradurre lo strano linguaggio alieno dell'essere e così il Protettore dell'Universo tenta di stabilire un contatto col Geometra, per capire quali siano le sue intenzioni. Ma per tutta risposta l'essere si riappropria della sua arma e colpisce nuovamente Quasar, il cui corpo viene interamente ricoperto dal cristallo color rosa. Allora Wendell si inchina con rispetto davanti al Geometra, affermando di essere un umile cercatore di conoscenza che sarebbe molto felice di apprendere cosa l'essere ha fatto per tutto questo tempo. Colpito dal tono rispettoso ed intimorito dell'eroe, il Geometra risponde: dopo aver abbandonato la sua razza cercò altre dimensioni a lui più adatte, ma non vi riuscì. Tuttavia ad un certo punto si imbatté in uno strano congegno chiamato Tornio della Perfezione, un ricettacolo di energia metamorfica grazie al quale l'essere riuscì a correggere e rifinire le imperfezioni dell'universo creato. Un compito che durò milioni di anni, fino a quando incontrò un viaggiatore la cui risonanza gli fece capire che proveniva dall'Universo in cui era nato. Un Universo imperfetto. Si spiega allora perchè il criminale cercasse così ansiosamente di appropriarsi di un Proiettore Ennesimo: con esso sperava di tornare nella dimensione da cui proveniva il Geometra per chiedergli di farlo tornare umano. Dopo poco tempo l'essere riuscì a rintracciare la traccia disarmonica di Angler fino al suo punto di origine e, dopo l'apertura del portale da parte di Quasar, ne aveva approfittato per ritornare al suo mondo. Qui si è appena imbarcato nella sua opera più ambiziosa: rendere quest'intero Universo matematicamente perfetto. Più il dodecaedro si espande, più potrà modificare ed aggiustare, grazie al Tornio della Perfezione, le variabili impazzite che governano questo e gli altri mondi, anche se ci vorranno miliardi di anni non ha alcuna importanza. In quel momento giunge sul posto Kayla e, vedendo Wendell in difficoltà, si avvicina al Geometra, intimandogli di far tornare l'eroe cosmico a fattezze umane se non vuole rimanere disintegrato. Quasar rimane ovviamente colpito nel vedere che la donna vola ancora. L'essere avverte l'energia innaturale, non di questo universo, emessa da Kayla e se ne chiede l'origine. Quasar risponde che tale energia proviene da un altro mondo e non può venir intaccata dal Tornio della Perfezione: tale contaminazione non è un caso singolo, l'intero Universo è ormai pieno di queste incurabili anomalie. Il Geometra è emerso in un'era troppo compromessa: deve tornare all'alba dei tempi e alterare i valori dell'Universo nell'istante stesso in cui vengono in essere. Il Geometra rimane intrigato da ciò: potrebbe realizzare in un attimo un lavoro per cui occorrerebbero miliardi di anni, deve perciò riuscire a scoprire il segreto dei viaggi temporali. Cancella così il suo dodecaedro e fa tornare umano Quasar, ringraziandolo per il suo prezioso aiuto, poi sparisce alla vista. Poco dopo l'eroe spiega quanto successo allo Squadrone Supremo e Hyperion gli chiede se la cura non si sia rivelata peggiore del male. Ma Wendell ribatte di no: secondo quanto riferitogli dall'Osservatore, qualora il Geometra riuscisse nella sua impresa non farebbe altro che creare un'altra linea temporale, separata da questa, ammesso e non concesso che l'essere non rimanga atomizzato per via delle condizioni letali dell'Universo al momento della sua nascita. In caso contrario... non c'è da preoccuparsi: non si saprà mai cosa ci ha colpiti.

Fabio Volino




Starring

Guest-Starring

Nel cast

Oggetti/Items