Storia (Originale) > 01

Genere: Super-Heroes

Starring: X-MEN

| Story-Arc: The Dark Phoenix Saga

Titolo: Dazzler


Pagine: 17 | Forma: Storia classica

Pencils
John Byrne
Colors
Lettering




SINOSSI: A New York Jean, Kurt e Scott raggiungono una discoteca punk perché sono alla ricerca della seconda mutante, non sapendo di essere sorvegliati dal Club Infernale. A Chicago la Regina Bianca ha portato gli X-Men catturati e Xavier presso una sede distaccata dell'associazione non sapendo che Kitty li ha seguiti: la ragazza s'avvicina ad Ororo che le passa un foglietto con un numero di telefono: serve ad avvisare gli altri dell'attacco. Nightcrawler riceve la chiamata, ma non ha il tempo di avvisare Scott e Jean perché è attaccato dalle Forze Corazzate del Club Infernale. Nella discoteca Jason Wyngarde ha conquistato completamente la mente di Jean tanto da poterla baciare davanti all'esterrefatto Scott, ma la coppia non ha il tempo di chiarirsi perché trovano la mutante segnalata (Dazzler, la cantante) e contemporaneamente Nightcrawler entra nell'edificio, attaccato dal Club Infernale; gli X-Men riescono a fuggire con l'aiuto di Dazzler. --- [Bruno Marcotulli]

NOTE NARRATIVE: Tav. 4: Omaggio di Byrne a Batman: uno dei ragazzi nella discoteca ha il ghigno di Joker. Incongruenze della sceneggiatura A) tav. 4: Scott dice che il mini-Cerebro da polso lo avviserà, quando identificherà la mutante, con una suoneria, ma subito prima ha comunicato con Jean telepaticamente perché il volume della musica è altissimo (suoneria a vibrazione come quella degli attuali cellulari?); B) tav. 14: Dazzler manda in coma, a suo dire, uno dei Corazzati del Club Infernale, ma nella tavola seguente si riprende ed attacca Ciclope insieme al suo compagno; C) La cattura di Xavier da parte della Regina Bianca è avvenuta dietro le quinte: troppo facile; 5) Finalmente è svelata la vera identità di Jason Wyngarde: è Mastermind (da notare che lo si deduce soltanto dalla sua ombra che riporta la silhouette del nemico degli X-Men); questa sottotrama è iniziata su UX 122. Sia Dazzler che Kitty Pryde sono ancora in una fase embrionale, i loro poteri vengono presentati superficialmente, più in là Claremont li svilupperà meglio: Kitty può rendersi intangibile e quindi attraversare oggetti e pareti, e attraversando apparecchiature elettroniche può causarne il cortocircuito o la rottura, mentre Dazzler riesce a trasformare il suono in luce, dando alla luce diverse intensità forme e colore ed energia. Per la prima volta appare il volto in chiaro di Sebastian Shaw, un membro fondatore e importante della cerchia interna del Club Infernale (ma il suo titolo all'interno del club non viene detto), ed è ormai chiaro che Jason Wyngarde sia riuscito nel suo intento di circuire la mente di Jean Grey/Fenice, non solo creando delle illusioni dentro la sua mente, facendogli credere di rivivere la vita di una sua antenata, ma portando queste illusioni nella vita reale, illusioni reali in cui lei è la sua antenata che è sposata dal reverendo Sebastian Shaw con Jason Wyngarde, e che lei è un membro del Club Infernale col ruolo di Regina Nera, liberando quel lato libero selvaggio oscuro che Jean Grey ha sempre represso grazie al suo senso di responsabilità, ma che ora la Jean Grey/Fenice non riesce più a controllare. Ancora una volta Claremont e Byrne ci suggeriscono senza però rivelare chi sia in realtà Jason Wyngarde, stavolta però nelle didascalie Claremont obbliga il lettore a far caso all'ombra che rilascia Jason Wyngarde sul muro, chi ha una certa esperienza con il parco dei personaggi degli X-Men può da subito capire chi sia Wyngarde. Ultima cosa: in questi numeri Claremont grazie alla collaborazione di Byrne, ci regala un nuovo interessante aspetto del personaggio Ororo Munroe alias Tempesta; la ragazza ha dei capelli bianchi, che sono parte della sua mutazione, ma fate attenzione anche agli occhi, anche se è un elemento presente si dall'inizio, ha gli occhi dalle iridi blu, e quando usa i suoi poteri elementali spariscono, e i suoi occhi sono completamente bianchi, ma con degli eccezionali primi piani mette in risalto che le sue iridi non sono circolari come tutti, ma sono più ellittici, molto simili agli occhi dei felini. --- [Bruno Marcotulli & ?]

Starring

Guest-Starring

Nel cast

In Flashback

Oggetti/Items